Martina Franca

Incastonato come un diamante nel cuore della Valle d’Itria,
5523Martina Franca, è un’immensa distesa
verdeggiante con la presenza dei trulli. Il paese è caratterizzato dalla presenza di una ricca vegetazione e produzione di olio d’oliva e vini, dalla tipica figura dell’ “Asino Martinese“, specie protetta in via d’estinzione e dalla fitta rete di industrie tessili molto apprezzate in Italia e all’Estero.  Il centro storico è il più grande e affascinante dei comuni della Puglia per la presenza di numerosi palazzi sfarzosi, chiese costruite nel 700 in pieno barocco con le maestrie di vari pittori tra cui il Carella e scultori come Stefano da Putignano. La original_bombette-prodotti-tipici-pugliesimeraviglia più affascinante di Martina Franca è la Basilica di San Martino, caratterizzata dall’architettura barocca, dove è possibile trovare le statue in argento del Santo Patrono della città. Di seguito troviamo il lussureggiante Palazzo Ducale ove è possibile visitare le favolose stanze interamente decorate a tempera, da rimanerne abbagliati dal loro orecchiettesplendore. Martina Franca ospita il favoloso “festival della Valle d’Itria” nel Palazzo Ducale, uno dei festival più apprezzati di musica lirica a livello internazionale. Il paese è unico per la sua tradizione enogastronomica, qui potrete assaporare direttamente nelle botteghe deliziosi sapori tra i quali le Bombette, Gnumeridde, le orecchiette con le cime di rapa, le fave e cicorie martinesi, l’eccellenza di Martina Franca è il imagescapocollo, nato e tramandato di generazione in generazione e oggi diventato prodotto tipico nazionale. Il Capocollo di Martina Franca si onora del riconoscimento di “Presidio” da parte di Slow Food . Da sempre in Puglia si sa che i migliori insaccati arrivano da Martina Franca, al punto che un tempo, nel Tarantino o nel Salento, al momento della macellazione del maiale si ricorreva a manodopera martinese. In questa bella cittadina dell’Itria esistono alcune specialità norcine che hanno conservato tecniche tradizionali e che, per quanto possibile, utilizzano materia prima allevata in loco.

Annunci